giovedì 29 agosto 2013

My Sassy Girl - Jae-young Kwak

un'opera prima straordinaria, con due protagonisti bravissimi e una sceneggiatura a orologeria.
fa ridere e commuovere, senza trucchetti, un film che ti cattura, un piccolo capolavoro - Ismaele



QUI il film completo con sottotitoli in spagnolo

Basato su una storia vera, raccontata inizialmente dallo sceneggiatore Kim Ho-sik in una serie di post pubblicati sul suo blog e in seguito trasformati in un romanzo, è un film che fonde commedia, dramma, poesia e romanticismo nella tipica (e spesso spiazzante) commistione di generi del cinema dell'estremo oriente: campione d'incassi in Corea e in gran parte dell'Asia, ha dato origine anche a svariati remake (negli Stati Uniti, in Giappone e a Bollywood). La struttura episodica riflette l'origine del materiale di partenza, e ricorda fra l'altro serie di animazione come "Lamù", con il protagonista maschile messo continuamente nei guai da una ragazza invadente e capricciosa. Il successo di pubblico e la comicità si spiegano anche con la "rottura" dei canoni tradizionali che prevedono, in Corea come in Giappone, che la donna sia umile, estremamente femminile e sempre accondiscendente. Qui invece è tutto il contrario…

My sassy girl però non è solo questo: è divertimento intelligente, film comico , a tratti sfacciatamente romantico, un patchwork pieno di notazioni intelligenti con due protagonisti che per ragioni forse opposte riescono a creare personaggi che non si dimenticano tanto facilmente.   
Tae- hyun Cha con la sua indecisione cronica e le sue guanciotte da bambino è la perfetta esemplificazione di colui che sta aspettando l'occasione della sua vita per crescere definitivamente…

…Non sarebbe stato lo stesso film però senza i due meravigliosi protagonisti: la splendida Jeon Ji-hyun, il cui personaggio ha un carattere fortissimo e la grazia di un rinoceronte sovrappeso, ed il non bellissimo ma bravissimo Cha Tae-hyun  che interpreta splendidamente uno zerbino totale, timidissimo ed impacciato.
Assieme i due daranno vita ad una miscela esplosiva. Un pò di scenette superflue ci sono, e vedere il povero Gyeon-woo schiaffeggiato in continuazione potrebbe alla lunga anche iniziare a stancare dopo un pò, ma devo dire che ho visto solo la versione uncut quindi magari nella versione normale c’è qualche schiaffo in meno o le scene un pò più inutili risultano un pò più corte (il luna park con i militari e la capsula del tempo con la rana). Sia ben chiaro comunque che nonostante qualche lungaggine il film resta splendido….
da qui

2 commenti:

  1. Fantastico questo film. Di solito non amo le commedie romantiche, coreane per di più, ma questo film, hai ragione, è un piccolo capolavoro. E lei, la bellissima Jeon, chi la dimentica più!

    RispondiElimina
  2. neanche a me piacciono le commedie romantiche, per non dire di peggio, è che questo film sembra, o è, un'altra cosa, un gioco psicologico, forse, che non ti lascia respiro, uno "Sliding doors", dove il Caso guida il gioco

    RispondiElimina